Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Deserto il bando per il parcheggio di via Del Verde

Nè la ditta privata che lo aveva proposto, nè altri privati hanno risposto al bando da 900mila euro

Condividi su:
LANCIANO. Quello in via Del verde rappresenta uno dei progetti meno noti dei parcheggi multipiano progettati e sognati dalla giunta Paolini. Più conosciuti sono infatti i progetti per i parcheggi da realizzare in Pietrosa, o in piazza Della Vittoria ma di quello in via Del Verde si è parlato meno e forse non se ne parlerà più visto che il bando di gara indetto per realizzarli è andato deserto e il progetto non è prioritario per la nuova amministrazione guidata da Mario Pupillo. Ma facciamo un passo indietro. Nei mesi scorsi una società privata propose la realizzazione in project financing di un parcheggio interrato in via Del Verde, accanto l’omonima farmacia. Il Comune, guidato dalla giunta di Filippo Paolini, ritenne il progetto valido, strategico per la zona e bandì la gara per realizzarlo. Ma al bando, chiuso pochi giorni fa, non ha risposto nessuno, neanche la società che lo aveva proposto. Sembra uno scherzo ma la gara indetta è andata deserta. "E' un bando da 880mila euro" ricorda l'ex assessore ai lavori pubblici Paolo Bomba (Udc) "fatto perchè un privato aveva proposto il progetto. Il Comune indisse la gara perché oltre alla ditta proponente, potevano parteciparne anche altre. Se la gara è andata deserta, evidentemente quel privato ci ha ripensato". Se per Bomba il parcheggio è strategico per una zona come quella del quartiere Del Verde priva di posti auto, con attività commerciali e la caserma dei carabinieri, per il neo assessore al ramo, Antonio Di Naccio (Progetto Lanciano), non lo è affatto. "E' un progetto ereditato che dobbiamo ancora valutare ma, al momento, non ritengo sia indispensabile come lo è quello in Pietrosa". Visti i tempi e la scarsità di fondi, più che rimandato il progetto sembra che sarà cestinato visto che è stato bocciato sia dalle ditte che dalla nuova amministrazione.
Condividi su:

Seguici su Facebook