Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Lanciano. Approvato progetto per l'ampliamento della Scuola "Il giardino dei Bimbi"

La giunta comunale ha approvato il progetto di fattibilità tecnico - economico dell'intervento

Condividi su:

Approvato il progetto di fattibilità tecnico-economica dell’ampliamento della scuola primaria “Il Giardino dei Bimbi” in località Iconicella.

Nei mesi scorsi era stata la stessa struttura, facente parte dell’Istituto Comprensivo “G. D’Annunzio, a richieder un ampliamento degli spazzi in seguito alle numerose richieste d’iscrizione arrivate. 

Per questo è stata portata a termine un’indagine conoscitiva, effettuata dal R.U.P.  Arch. Fabrizio Tucci, della situazione attuale, tramite la quale si è potuta quantificare la capacità totale della struttura, che oggi risulta essere di circa 150 alunni. Già ora la direzione è dovuta ricorrere alla sistemazione in un’altra sede di due sezioni per mancanza di aule adeguate.

Dalla relazione del tecnico comunale è, inoltre, emersa la necessità di dotare il fabbricato di uno spazio idoneo da destinare alla mensa scolastica, nonché di locali e aule per attività didattiche e laboratoriali, alle quali vanno aggiunti altri spazi per la didattica individuale degli alunni con particolari esigente, per i docenti e per l’attività motoria. 

A fronte di queste esigenze la giunta comunale, guidata dal sindaco Filippo Paolini, ha approvato una delibera con la quale destina la somma di 200.000€, ascritte al bilancio di Previsione per l’annualità 2022, per l’adeguamento dell’edificio. Lo stanziamento, però, non copre l’intero intervento che verrà rifinanziato con successivi provvedimenti allo scopo di completare i lavori.

“Si tratta di un primo intervento importante che la scuola attendeva da tempo e che servirà a migliorare di molto la situazione relativa agli spazi” ha commentato l’assessore ai lavori pubblici Paolo Bomba.

“Ovviamente – conclude Bomba - sarà nostra cura fare tutto il possibile per intervenire ulteriormente con nuovi fondi per il completamento e per soddisfare a pieno le richieste dell’Istituto e per soddisfare le domande di iscrizione provenienti da tutto il territorio”.

Condividi su:

Seguici su Facebook