Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Auto contro pedoni a Lanciano, 28enne accusato di tentato omicidio

Il folle episodio in corso Trento e Trieste

redazione
Condividi su:

Con l'accusa di tentato omicidio i Carabinieri di Lanciano hanno arrestato un uomo di 28 anni, residente a Casoli, che stamani ha investito intenzionalmente due pedoni, a bordo della Fiat Punto di proprietà del padre, piombata nell'area pedonale sul corso Trento e Trieste di Lanciano.

L'indagato è stato trasferito in carcere su disposizione del pm Francesco Carusi.

E' stato lo stesso 28enne ad avvisare poco dopo il drammatico fatto i militari, coordinati dal maggiore Fabio Vittorini, che hanno poi trovato e sequestrato la vettura in località Sant'Egidio di Lanciano. 

Dei due feriti, un uomo di 77 anni è ricoverato all'ospedale di Pescara per fratture varie e sarà sottoposto a intervento chirurgico, non è in prognosi riservata, l'altra donna ferita, che ha spinto il passeggino del nipotino salvandolo, è ricoverata invece all'ospedale di Lanciano dove è attualmente sottoposta a diagnostica per verificare la frattura del femore.

"Fatto gravissimo quanto accaduto - dice il sindaco di Lanciano Filippo Paolini - Bisogna capire meglio il perché e aspettiamo l'esito delle indagini. Meno male che il Corso non era stracolmo di persone". 

Le indagini sul folle episodio sono state condotte oltre che dai Carabinieri anche dalla Polizia che ha operato di concerto con i colleghi delle forze dell'ordine.

Fonte  e foto Ansa

Condividi su:

Seguici su Facebook