Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Ricetta del giorno: Zuppa di Fagioli Tondino del Tavo

Eccellenze d' Abruzzo...

Condividi su:

Oggi proponiamo la ricetta della " Zuppa di Fagioli Tondino del Tavo ", che sono un Presidio Slow Food abruzzese.

La loro origine è antichissima, pare infatti che siano stati i templari a portare questi pregiati legumi, sulle rive del fiume Tavo, nel territorio pescarese.

Il loro recupero però, si deve al ristoratore abruzzese " Domenico Speranza ", che li ha riscoperti negli anni '50 e ne ha recuperato la semente.

I contadini della zona, da tempo avevano preferito i fagioli borlotti, per la loro crescita più rapida.

I fagioli Tondini, sono una varietà rustica, dalla forma piccola e tonda come i piselli e dal colore madreperlaceo, che va dal bianco latte all'avorio.

Hanno ottime proprietà nutrizionali e buccia sottile, che li rende molto digeribili.

I Presidi, sono stati progettati e voluti, dall' associazione fondata da Carlo Petrini e riuniscono piccoli produttori, che conservano antiche tradizioni, a rischio di estinzione.

Il Ministero delle politiche agricole, ha inoltre inserito questi antichi legumi, nell'elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani.

Non ci resta che scoprire come si prepara , questo delizioso piatto !!!

 

                          --- Ingredienti per 5 persone ---

 

500 gr. di Fagioli Tondini del Tavo

una carota

una costa di sedano

1/2 di cipolla

un rametto di rosmarino

sale q.b.

olio extravergine di oliva

1 litro circa di brodo vegetale

 

                                 ---Preparazione---

 

Sciacquare i fagioli e tenerli in ammollo in acqua fredda per una notte.

Pulire e tagliare a pezzettini la carota ed il sedano.

Affettare finemente, la cipolla.

Versare l'olio in una padella e fare rosolare le verdure ed il rametto di rosmarino.

Eliminare il rosmarino dal soffritto, scolare i fagioli e versarli nella pentola.

Aggiungere il brodo e fare cuocere a fiamma molto bassa, per circa un ora.

Aggiungere, se necessario, altro brodo caldo e regolare di sale.

Se si preferisce una zuppa densa, basta lasciare cuocere i fagioli, finché non si sfaldano e schiacciarne una parte con la forchetta, poi unirli alla zuppa...

 

Servire, accompagnando il piatto con crostini di pane.

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook