Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Ricetta del giorno: Pipindun e ove

Cucina tipica abruzzese...

Condividi su:

Oggi proponiamo, la ricetta di un piatto tipico abruzzese:"Pipindune e ove",ovvero (peperoni e uova), che ha le sue origini, nella città di Collecorvino, in provincia di Pescara.

È un piatto di tradizione contadina ed era infatti, la pausa snack, a metà mattina per recuperare energie nel lavoro dei campi, accompagnato da un buon pane casereccio.

Questa pausa, veniva chiamata "Sdjuno".

Un piatto che è colorato, che è tipico dell'estate, ma che è ottimo da consumare in ogni stagione. È un piatto unico,con peperoni fritti e uova sbattute e patate, gustoso e nutriente. Oggi, è protagonista di gite e  picnic, come ripieno dei panini. Negli agriturismi, viene servito come antipasto, affiancato dalle pallotte cacio e ove, affettati locali e formaggi come il pecorino abruzzese.Esistono molte varianti della ricetta, ma quella che vi proponiamo, è di nonna Agata...

Andiamo a vedere come si prepara!!

  

 

                            ---Ingredienti---

 

Per 6 persone:

400 gr.di peperoni cornetto

4 patate medie

cipolla

4 uova

50 gr. di pecorino abruzzese grattugiato

sale q.b.

2 cucchiai di olio di oliva extravergine

olio per friggere

 

 

                            ---Preparazione---

 

Lavare bene i peperoni, tagliarli a striscioline si 2 cm.

Soffriggere la cipolla tagliata a pezzetti, in una padella capiente, con 4 cucchiai di olio.

Unire i peperoni e lasciare soffriggere per qualche minuto

, coprire con un coperchio e cuocere per 20 minuti.

Salare verso gli ultimi minuti di cottura.

Sbucciare le patate, lavarle e tagliarle a tocchetti.

Scaldare l'olio e friggerle fino a farle divenire dorate.

Scolare bene la carta assorbente da cucina.

In un recipiente, sbattere le uova con il pecorino abruzzese e salare.

Unire le patate ai peperoni e lasciare cuocere per qualche minuto, girando spesso.

Continuare la frittura a fiamma bassa per 5/7 minuti.

a fiamma bassa affinché l'uovo si raffermi...

 

 

 

 

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook