Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Ricetta del giorno: Spaghetti alla Trappitara

Un primo piatto tipico abruzzese...

Condividi su:

Oggi proponiamo la ricetta degli "Spaghetti alla Trappitara", che sono un primo piatto tipico della cucina abruzzese.

In origine questa pasta, veniva preparata direttamente nel frantoio dei contadini, in attesa del loro turno, per la molitura delle olive.

Da qui, ha origine il nome di questo primo piatto, infatti i frantoi si chiamavano "Trappeti" dove il "trappetaro", manovrava il torchio per la produzione e la trasformazione delle olive, in olio extravergine.

Di usanza, si preparava nel mese di novembre, per assaggiare l'olio novello appena spremuto, dopo la raccolta delle olive.

Ma ora, questo piatto, si usa mangiarlo sempre.

La ricetta è molto semplice, con un condimento che si prepara, contemporaneamente alla cottura della pasta.

Il sugo infatti, è composto da ingredienti semplici e tipici della cucina abruzzese.

Uno tra questi è il peperone secco di Altino, poi abbiamo l'aglio e le acciughe(o alici), insieme a una buona dose di peperoncino.

Parliamo di un piatto, dal sapore unico...

Andiamo a vedere come si prepara!

 

                        ---Ingredienti---

 

Cuocere la pasta in abbondante acqua salata, per il tempo necessario.

Nel frattempo, in una casseruola, scaldare l'olio extravergine di oliva e rosolare gli spicchi di aglio lasciati interi.

Quando l'olio sarà ben caldo, unire i peperoni e tostarli per qualche minuto.

(devono diventare croccanti)

Trasferirli in un piatto, togliere l' aglio e nella stessa padella, con l'olio rimasto, sciogliere le acciughe(o alici) in qualche cucchiaio di acqua calda.

Profumare con il prezzemolo tritato fresco e il peperoncino e lasciare andare per qualche minuto.

In ultimo, rimettere i peperoni tostati.

Una volta pronta la pasta, scolare e saltarla in padella, con il condimento.

Si può completare il piatto, spolverizzando altro prezzemolo o mollica di pane.

Servirla ben calda...

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook