Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Un cuore sottobraccio a 'La Conchiglia' per Oncologia

| di riceviamo e pubblichiamo
| Categoria: Associazioni | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Un periodo intenso questo che non ferma il cuore de La Conchiglia Onlus, l'associazione che accompagna i pazienti e famigliari, e che riesce ad essere presenza discreta ed accogliente pur nella difficoltà.

I mezzi tecnologici permettono di creare comunque relazione e solidarietà ed in questo caso la possibilità di realizzare carezze da donare ai pazienti dei Day Hospital Oncologici di Vasto e Lanciano guidati dal Responsabile Dott. Nicola D'Ostilio. Grazie al Progetto dell'arte terapeuta Roberta Mininni che ha coinvolto alcune socie nell'iniziare un laboratorio di cucito, ferri ed uncinetto per proprio ben-essere e per realizzare carezze da donare ai pazienti attraverso cuscini ergonomici, cappelli e berretti di ogni forgia e sportine per le poltrone di chemioterapia, e tanto altro in progettazione.

"L'importanza dell'Esserci con delicatezza perché sapersi Insieme è importante in un percorso di cura" è ciò che ribadisce la presidente Mariella Alessandrini "ed il farlo in sinergia tra gli staff sanitari di Vasto e Lanciano ed i volontari, che sono l'anima de La Conchiglia, è il presupposto fondante per continuare ad assicurare presenza attiva ai tanti soci. Il percorso oncologico ti segna la vita e non porta sempre agli effetti sperati, ma di certo non inaridisce il cuore, anzi, stabilisce legami di amicizia come quello con Antonio Fasanella che con Sara e Francesco, insieme ai nostri doni hanno voluto donare in ricordo di Jovite vassoi di dolci per quei pazienti della Vigilia e lo staff sanitario nel DH Oncologico del S.Pio, perché in questa battaglia possano sentirsi meno soli.

Si va oltre scoprendosi resilienti in un Natale,che è carico di sofferenza e di precarietà, ma che è ancora intriso dell'incanto della Vita nella sua nascita e.... ri-nascita".

La Conchiglia Onlus

riceviamo e pubblichiamo

Contatti

[email protected]

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK