Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il Lions Club di Lanciano spegne le 60 candeline e festeggia al Palazzo degli Studi

Per l’occasione donate roto-taniche ad un villaggio del Congo per facilitare il trasporto dell’acqua spesso troppo lontana.

Condividi su:

LANCIANO - Tutto pronto per la festa di compleanno del Lions Club di Lanciano che nella mattina di sabato 12 marzo festeggerà i suoi 60 anni con un particolare evento.

Dalle ore 10, presso il Palazzo degli Studi di Lanciano, ci sarà la possibilità di vistare la mostra che ripercorrerà i 60 anni dei Lions frentani attraverso foto ed un filmato per ricordare i momenti ed i personaggi che hanno fatto la storia del distretto di Lanciano. Ma la festa, a cui parteciperanno anche il sindaco Mario Pupillo e il coordinatore del Distretto 108A, Foster Lambruschi, sarà anche occasione per presentare il service “Acqua per la vita” in collaborazione con l’associazione Acquachiara che sarà rappresentata dal presidente Enzo Manini. Grazie ad una raccolta fondi, infatti, il Lions Club di Lanciano ha donato all’associazione Acquachiara delle roto-taniche che serviranno per facilitare il trasporto dell’acqua nei villaggi più disagiati del Congo, in Africa. Al progetto “Acqua per la vita” hanno partecipato anche alcuni istituti superiori della città (Liceo Classico, Liceo Scientifico, Istituto E.Fermi e De Titta) con degli elaborati sul tema acqua che saranno premiati nella giornata di sabato.

“Abbiamo voluto unire alla ricorrenza del nostro compleanno anche un momento di solidarietà - commenta la presidente Lions Club Lanciano Niva Bazzan - per cercare di sensibilizzare anche le nuove generazioni su un tema importante come l’acqua e far sì che la nostra festa non fosse fine a se stessa, ma un vero momento di condivisione”.

Condividi su:

Seguici su Facebook