Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

E' Danilo Marfisi il Mastrogiurato 2011

Il presidente dell'omonima associazione culturale vestirà i panni dell'antico magistrato medievale

La Redazione
Condividi su:
LANCIANO. Sarà Danilo Marfisi, presidente dell’associazione culturale il Mastrogiurato, il prossimo magistrato medievale per l’edizione 2011 della celebre rievocazione storica lancianese. Marfisi rivestirà i panni del Mastrogiurato nella sfilata del 4 settembre nell’anniversario dei 30 anni della manifestazione. “Non avevo avanzato la mia candidatura – ha commentato emozionato Marfisi, presidente dell’associazione dal ’99 – ma sono felice e onorato di impersonare i panni del Mastrogiurato proprio nel trentennale della rievocazione storica. Quando sono arrivato a presiedere l’associazione culturale, 12 anni fa, la trasferta più lontana del nostro corteo era L’Aquila. Oggi possiamo invece vantare di aver fatto conoscere Lanciano e la nostra tradizione medievale in tutto il mondo, in Polonia, Ungheria, Germania, Slovacchia, Francia e Stati Uniti”. Una nota dolente ha riguardato invece il riferimento ai fondi destinati alla manifestazione che avrà inizio il 26 agosto per terminare il 4 settembre. La Provincia quest’anno non ha versato nulla, così come lo scorso anno. A sopperire alla mancanza di finanziamenti ci ha tuttavia pensato la Regione che ha stanziato 70mila euro, 20mila in più di quanto stanzia di solito, proprio per compensare all’assenza di finanziamenti da parte della Provincia. Ancora non è chiaro invece l’importo che garantirà alla manifestazione il Comune di Lanciano che si trova ad affrontare una grave crisi di liquidità. Intanto il 2 e 3 settembre, appena prima del corteo e della solenne investitura del Mastrogiurato, Lanciano sarà il palcoscenico internazionale per l’assemblea generale della confederazione europea giochi e manifestazioni storiche. In arrivo le delegazioni di rievocazioni storiche da Belgio, Francia, Germania, Svizzera, Italia, Ungheria, Grecia e Spagna.
Condividi su:

Seguici su Facebook