Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

“Porno & Libertà”, il registra frentano Carmine Amoroso presenta il film documentario sulle battaglie contro censura e perbenismo

| di Redazione
| Categoria: Curiosità e varie
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

LANCIANO – La presentazione alle stampa questa mattina nel corso della conferenza con il regista Carmine Amoroso, di origine lancianese, e autore del film documentario "Porn to Be Free - Porno & libertà", in cui si ripercorrono le lotte politiche e culturali intraprese in Italia negli anni Sessanta contro la demonizzazione della sessualità.

Un viaggio con filmati d’epoca e interviste che raccontano le battaglie di un gruppo di ribelli e di anticonformisti che, attraverso la pornografia, hanno sostenuto la libertà sessuale nel nostro paese contro ogni forma di censura e perbenismo e che, nello sguardo al contemporaneo, porta a comprendere l’evoluzione delle libertà d’espressione sessuale. “Un'agguerrita armata di sognatori, - come si legge nella trama - il cui obiettivo era quello di sfondare il perbenismo borghese e cattolico e sconfiggere sensi di colpa e tabù che avevano soffocato il sesso e l'amore, insieme fecero tremare la Chiesa, la politica e le istituzioni”.

Un’opera che nasce da un lavoro di ricerca e di analisi condotto dal regista Amoroso nel corso di cinque anni, uno studio approfondito attraverso le parole dei protagonisti, con lo sguardo attento di chi cerca di carpire qualcosa di più dalla storia della censura in Italia e sulla diffusione del comune senso del pudore.

Il film già protagonista di importanti festival italiani e internazionali verrà proiettato anche a Lanciano, sabato 1 ottobre alle 21.00 un evento speciale all’interno del Cinema Ciakcity di Lanciano. Dopo lo spettacolo ci sarà occasione per un dibattito aperto tra il pubblico e il cast con il regista Carmine Amoroso, il direttore della fotografia Paolo Ferrari e la produttrice Patrizia Zoratti per una riflessione sui temi della censura e autocensura delle libertà sessuali, oltre al dj-set party “Sex Machine 70’s Funk a cura di Luca Romagnoli e Marco di Nardo della band Management del dolore post-operatorio. 

Redazione

Contatti

redazione@lancianonews.net

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK