Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

12° Torneo di Basket della Majella: tra solidarietà e sport

A Fara San Martino tornano, attraverso il basket, i “premi del Parco Nazionale della Majella”

| di Mariangela Lannutti
| Categoria: Sport | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Avrà inizio il 18 agosto la dodicesima edizione del Torneo di Basket della Majella – memorial Stefano Cocco, in ricordo del giovane farese scomparso per un tumore nel 2004 all’età di 21 anni.

Arrivano anche da Chieti, Pescara, Lanciano le otto le squadre partecipanti, che si affronteranno nella Villa Comunale di Fara San Martino. Il torneo è amatoriale ma la qualità di gioco è aumentata sensibilmente nel corso degli anni, ospitando diversi giocatori che hanno militato e militano anche in campionati di categorie importanti.

Il livello tecnico, ormai alto, non ha permesso di perdere la visione solidale ed amichevole dell’intero torneo, grazie anche alla particolarità dei riconoscimenti messi in palio dall’organizzazione per i primi tre classificati, per il miglior realizzatore ed per il vincitore della gara di tiro da 3 punti.

Si vincono prodotti e servizi nel Parco della Majella, pasta e salumi, cene ed aperitivi, visite guidate in luoghi della Majella Orientale e discese in Rafting: l’organizzazione vuole continuare a promuovere, in collaborazione con l’ASD Fara Basket di Fara San Martino, oltre che la pratica sportiva della pallacanestro, anche il territorio in cui ha luogo l’evento. Alla fine del torneo un rigoroso “terzo tempo”, non cestistico ma questa volta preso in prestito dal rugby, a base di pasta del Parco Nazionale della Majella e tanta buona musica.

E dalla scorsa edizione, il torneo ha incrociato la strada con l’Explora Nunaat International, una associazione che ormai da anni vuole aiutare le povere popolazioni nepalesi, ancor più dopo il tremendo terremoto dello scorso anno: per questo motivo tutte le iscrizioni e le offerte di chi vorrà, verranno devolute in beneficienza per questa causa.

<<Non introducendo premi in denaro, vogliamo focalizzare la partecipazione degli atleti sull’aspetto più puro ed alto dello sport>> dichiara uno degli organizzatori, Paolo Cocco <<sulla passione e sull’amore per la pallacanestro, sulla solidarietà per un popolo svantaggiato, sulla conoscenza di una malattia quale il cancro>>.

Sabato 20 agosto nella Villa Comunale di Fara San Martino, le finali nel tardo pomeriggio ed il terzo tempo a base di musica e pasta a seguire.

Mariangela Lannutti

Contatti

redazione@lancianonews.net

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK