Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Finisce 1 a 1 tra Virtus Entella e Virtus Lanciano, la vittoria in trasferta è ancora un miraggio

| di Giampiero Cancelli
| Categoria: Sport | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Ieri la Virtus Lanciano era di scena a Chiavari in casa della Virtus Entella dove ha maturato il pareggio stagionale. La gara, valida per la 14a giornata di andata, è stata arbitrata dal Signor Abbattista coadiuvato da Margani e Muto, 4° ufficiale Piscopo.

Per i rossoneri la gara di ieri ha rappresentato un segno di continuità alla bella prestazione contro il Crotone in casa. D'Aversa ha provato Padovan dal primo minuto in luogo dell'infortunato Ferrari così come ha riproposto Rigione in sostituzione di Amenta, ed ha confermato Vastola a centro campo.

PRIMO TEMPO: sono i padroni di casa a battere il calcio di inizio e a farsi vedere dalle parti dell'estremo difensore rossonero Casadei con un tiro violento di Caputo ma l'estremo difensore sventa la minaccia. Qualche minuto dopo insiste ancora la Virtus Entella prima con Palermo e poi con Cutolo ma Casadei chiude la porta. Quando siamo al 10° la Virtus Lanciano prova a sorprendere l'estremo difensore chiavarese con una conclusione di Vastola che termina fuori. Al minuto 12° sono ancora i padroni di casa a farsi vedere con un tiro da calcio d'angolo respinto dalla difesa rossonera. Qualche minuto dopo i rossoneri provano a farsi pericolosi con Pucino che crossa a centro area partito dall'out di destra ma si spegne in fallo laterale. La gara sembra mettersi in discesa per gli ospiti al minuto 28° quando la Virtus Lanciano passa in vantaggio con Domenico Di Cecco che da dentro l'area scarica un violento sinistro spiazzando l'estremo difensore avversario. Dopo il vantaggio i padroni di casa non sono rimasti a guardare, infatti è sempre Caputo che sugli sviluppi di un traversone manda la palla fuori di un soffio. Poco prima del riposo sono ancora i padroni di casa a fare paura con Cutolo che prova il tiro dal limite dell'aria ma la palla termina sulla traversa e si va al riposo con il parziale di 1 - 0 per la Virtus Lancino.

SECONDO TEMPO: sono gli ospiti a battere il calcio di inizio ripresa e a gestire la manovra. Il vantaggio del primo tempo galvanizza i rossoneri che al minuto 54° di gioco sfiorano il raddoppio con Piccolo che prova un tiro violento da fuori area bloccato dall'estremo difensore biancoceleste. Intanto arriva il primo cambio operato da Roberto D'Aversa, esce Di Cecco ed entra Crecco. Proprio il neo entrato Crecco prova a gestire la manovra, dalla parte sinistra del campo mette un pallone a centro area innescando ZE' Eduardo che tira in porta ma il portiere biancoceleste è attento e sventa il pericolo. I padroni di casa rispondono colpo su colpo al minuto 57° di gioco con un tiro di Masucci che termina alla destra dell'estremo difensore rossonero. Primo cambio anche per la squadra di casa, esce Masucci per Costa Ferreira, minuto 66° è ancora il Lanciano ad insistere con Piccolo che innesca un contropiede dalla destra provando a sorprendere l'estremo difensore Chiavarese, quest'ultimo è attento e blocca senza problemi. La partita cambia definitivamente  al minuto 70° quando grazie a un rigore procurato da Caputo su fallo di Mammarella i padroni di casa riequilibrano le sorti della gara e dunque 1 a 1. Intanto D'Aversa mette dentro l'ex di turno Lanini per Padovan che ad avviso di chi scrive ha giocato una buona gara, anche i padroni di casa effettuano un doppio  cambio, esce Cutolo per Sforzini, Fazi per Setu. Qualche minuto dopo anche la Virtus Lanciano effettua l'ultimo cambio a sua disposizione esce Piccolo per Di Matteo. La gara termina al 94° con il risultato di parità.

Certo quello di oggi è un punto che fa muovere la classifica ma la vittoria, in trasferta, manca da quasi un'anno e ad oggi malgrado il bel gioco e la tenacia manca anche il bel Lanciano della scorsa stagione. La prossima gara in casa con il Latina per la Virtus Lanciano sarà davvero una prova da non sbagliare altrimenti addio sogni di gloria.

Giampiero Cancelli

Contatti

redazione@lancianonews.net

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK