Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Finisce 0 a 0 il primo turno infrasettimanale della Virtus

| di Giampiero Cancelli
| Categoria: Sport | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Ieri sera primo turno infrasettimanale del campionato di serie B, la gara è valida per la quarta giornata di andata. La Virtus Lanciano, reduce dal pareggio di Trapani, ha ricevuto il Vicenza di Pasquale Marino, anch'essa reduce da un pareggio contro il Como. La gara è stata arbitrata dal signor Diego Ros di Pordenone coadiuvato dal signor Alessandro Raparelli di Albano Laziale e dal signor Dario Cecconi di Empoli, mentre il quarto ufficiale è il signor Carmine di Ruberto di Nocera Inferiore.

PRIMO TEMPO: pronti via sono gli ospiti a gestire il primo pallone, i padroni di casa innescano una azione offensiva partita dalla fascia sinistra con cross di Piccolo poi sventato dalla difesa ospite. Sono trascorsi circa sei minuti il Vicenza è poco pericoloso mentre la Virtus cerca di affacciasi verso la porta ospite. Due minuti dopo sono i biancorossi di Marino ad essere pericolosi su tiro dalla bandierina, poi sventato. Minuto 12 azione gestita da Mammarella che la dà a Ferrari che manda fuori.
Sono trascorsi circa venti minuti, è il Vicenza a premere sull'acceleratore ma la difesa rossonera è attenta. Al minuto 23 Vicenza ancora pericoloso su un contropiede che ha spiazzato la difesa virtussina poi spento sul fondo. Intanto primo ammonito della gara di Cecco. Il Lanciano è ancora pericoloso ma il Vicenza e più dinamico. Ammonizione al minuto 31 di Di Francesco per la Virtus Lanciano mentre per gli ospiti ammonito Laverone al minuto 26. Minuto 36 Vicenza vicino al vantaggio per un errore nel disimpegno della difesa rossonera, Aridità blocca. Minuto 40 Lanciano pericoloso su angolo ma Vigorito ci mette una pezza. Minuto 43 Amenta prova la botta da centrocampo ma la palla finisce fuori di un soffio, intanto il Vicenza sostituisce Mantovani per Gagliardini. I minuti di recupero sono 2, intanto punizione dal limite dell'area il cross è lungo la prima frazione termina sullo 0 a o. Segnaliamo poco prima della fine della prima frazione dopo la punizione battuta da Mammarella c'è stato uno scontro di gioco tra Pucino e Galiardini  quest'ultimo è stato trasportato in ambulanza in ospedale.

SECONDO TEMPO: le squadre rientrano in campo il Vicenza sostituisce Gagliardini per Galano. Il primo pallone l'hanno toccato i padroni di casa ma il Vicenza subito pericoloso con un tiro da fuori. Dopo circa sei minuti della ripresa il Lanciano prova una azione dal vertice destro dell'area grande ma nulla di fatto. L'azione non finisce qui, Piccolo prova un tiro violento di poco a lato. Decimo della ripresa Piccolo e Ferrari provano lo scambio poi finito fuori, poco dopo ancora Piccolo da fuori: la palla finisce in angolo. In questa fase è la Virtus Lanciano a farsi più pericolosa e mordente. Minuto 15 primo cambio per il Lanciano di Cecco per Vastola. Minuto 17 ancora Amenta dal limite ma la palla finisce alta. Minuto 21 della ripresa cambio per il Lanciano entra Eric Lanini esce Di Francesco. Minuto 25 sia Lanciano che Vicenza sono pericolosi anche se il Lanciano appare più difensivo mentre gli ospiti a tratti provano a premere sull'acceleratore e non sembrano per nulla stanchi. Minuto 32 della ripresa Lanciano pericoloso su punizione dal limite poi respinta, intanto per il Vicenza esce Gatto per Giacomelli. Minuto 35 della ripresa punizione da posizione pericolosa per gli ospiti spenta sul fondo. Minuto 38 angolo per la Virtus Vigorito blocca. Minuto 40 della ripresa espulso Marino per proteste. Lanciano ancora pericoloso sulle fasce da angolo ma nulla da fare intanto i minuti di recupero sono 4. Finisce 0 a 0

Giampiero Cancelli

Contatti

redazione@lancianonews.net

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK