Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Tim Cup: un brutto Lanciano cade 0 a 2 al Biondi contro la Juve Stabia

Frentani molli e svogliati. Mister D’Aversa: “Peggior partita della mia gestione”

| di Simone Cortese
| Categoria: Sport | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

LANCIANO- Brutta serata quella di ieri per la nuova Virtus Lanciano che, dopo le amichevoli contro Latina ed Avellino, è scesa in campo al Biondi per il secondo turno della Tim Cup. Ad imporsi stati infatti i gialloblù della Juve Stabia che pur senza dare spettacolo sono riusciti a superare per 0 a 2 una Virtus Lanciano apparsa imballata e mai in partita.

Mister D’Aversa, evidentemente contrariato al termine della gara, ha presentato almeno dal primo minuto un Lanciano molto simile a quello visto nella scorsa stagione, con Lanini e Di Francesco, uniche novità e con il rientrante Fofanà titolare al centro dell’attacco. Dall’altro lato mister Ciullo ha schierato una Juve Stabia molto accorta ed abile nel colpire in velocità. A sbloccare la gara al 22’ è stato il colpo di testa di Gomez lasciato colpevolmente da solo in aria di rigore: i Frentani lenti e mai pericolosi non hanno creato nessun grattacapo al portiere ospite, inoperoso per larga parte del primo tempo, soffrendo moltissimo la verve e la velocità degli esterni campani Arcidiacono e Nicastro.

Nella ripresa per tentare di rientrare in gara mister D’Aversa ha inserito Padovan per Fofanà e Crecco per Vastola ma i nuovi arrivi  pure dando maggiore ritmo alla Virtus non sono riusciti a cambiare l’inerzia della gara. Il 2 a 0 è arrivato nei minuti di recupero, grazie a Gatto che in contropiede ha sorpreso la non impeccabile difesa rossonera.

In sala stampa Roberto D’ Aversa, piuttosto preoccupato, non le ha mandate a dire etichettando la gara del Biondi come la “peggiore della mia gestione”. Nonostante la brutta sconfitta non è il caso di fare drammi visto il valore sommario del calcio d’agosto, ma la Virtus ha dato l’idea di essere ancora un “cantiere aperto” mancando all’appello ancora diversi innesti soprattutto tra porta, difesa e centrocampo.

IL TABELLINO DELLA PARTITA

VIRTUS LANCIANO: Aridità; Di Filippo, Aquilanti, Amenta, Mammarella, Vastola (16' st Crecco), Bacinovic, Di Cecco; Lanini, Fofanà (9' st Padovan), Di Francesco, (34' st Turchi). A DISPOSIZIONE: Casadei, Boldor, Nunzella, Penna, Paghera, Iemmello, De Silvestro, Rozzi, Di Benedetto

ALLENATORE: Roberto D'Aversa.

JUVE STABIA: Russo; Cancellotti, Liotti, Polák, Contessa; Nicastro, Carrotta, Maiorano, Arcidiacono; Gomez (34' st Vella) Gatto. A DISPOSIZIONE: Mennella, Mileto, Crillo, Buondonno, Pagano, Padovano, Palma, Caserta

ALLENATORE: Salvatore Ciullo.

RETI: 22' pt Gomez; 48' st Gatto.

ARBITRO: Di Paolo di Avezzano (Disalvo-Lanotte)

NOTE: ammoniti Mammarella, Bacinovic, Cancellotti, Russo, Carrotta; angoli 6-2; recupero 1' pt 3' st; spettatori 1.466 di cui 49 ospiti

Simone Cortese

Contatti

redazione@lancianonews.net

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK