Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

La Virtus sogna la Serie A

Novara - Virtus Lanciano 0 3

| di Mariano Barisani
| Categoria: Sport
STAMPA

Una Virtus eccezionale, riesce con il suo solito gioco semplice ma efficace ad espugnare il Silvio Piola di Novara, e si conferma capolista con i suoi 18 punti. Nel primo tempo gli uomini di Baroni hanno messo in difficoltà la difesa piemontese, ed il tridente formata da Thiam, Falcinelli e Piccolo, ha creato non pochi problemi alla retroguardia azzurra. La squadra frentana si è mostrata concreta e micidiale nelle ripartenze, non solo nel primo tempo, ma anche nel secondo, pur avendolo disputato in parte in inferiorità numerica. La squadra di Baroni non può più nascondersi: il tris calato a Novara ha mostrato che questa squadra può ambire a traguardi ambiziosi. Con un Sepe sempre decisivo, un Mammarella di i cui piedi partono assist d'oro, con un tridente offensivo sempre pungente e concreto, e con una difesa ordinata e molto ben organizzata, sognare diventa lecito... Ecco la cronaca della gara: La Virtus si presenta a Novara come capolista delle serie cadetta, e fermamente intenzionata a rimanere l'unica squadra imbattuta della categoria. Tanta umiltà e professionalità abbiamo potuto fino ad oggi apprezzare nella squadra guidata dal “mago” Baroni. Il Novara cercherà di ottenere la vittoria, sia perché la conquista dell'intera posta in palio è arrivata in un'unica occasione (alla seconda giornata di campionato ai danni del Siena), e sia perché vorrà celebrare nel migliore dei modi la commemorazione dei 100 anni dalla nascita di Silvio Piola (per l'occasione gli azzurri piemontesi indosseranno anche una casacca commemorativa). Il Novara si presenta con il classico 4-3-3, orfano in difesa dello squalificato Perticone. Al tridente formato da Lazzari, Iemmolo e Gonzalez l'arduo compito di scardinare la difesa frentana, migliore della serie B, con appena 3 reti al passivo. Modulo speculare per la formazione abruzzese, con a centrocampo Minotti preferito a Paghera, e Buchel a Di Cecco; tridente offensivo nel 4-3-3 composto da Thiam, Falcinelli e Piccolo. Indisponibili Vastola e Fofanà. Arbitra nel nuvoloso pomeriggio del Silvio Piola, il Sig. Manganiello di Pinerolo. Al 6' subito Lanciano pericoloso: colpo di testa di Falcinelli, su ottimo invito di Mammarella, ma l'attaccante frentano sciupa a lato. Al 11' La Virtus Lanciano passa in vantaggio: calcio d'angolo battuto dal piede fatato di Mammarella, Troest è bravissimo a rubare il tempo ai difensori piemontesi, e con uno splendido colpo di testa batte Kosicky, per l'1-0 della Virtus. Al 13' viene ammonito De Col per un fallo su Lazzari. Al 18' si vede il Novara con un tiro completamente sbilenco da fuori area da parte di Iemmello. Al 19' ci prova Thiam, ma la sua conclusione debole è facile preda del portiere. Al 22' è Piccolo a tentare senza fortuna con un tiro centrale bloccato da Kosicky. Per uno scontro di gioco, De Col è costretto al 24' ad abbandonare il rettangolo di gioco; gli subentra Aquilanti. Al 27' ci prova Buzzegoli con un tiro da fuori senza centrare il bersaglio. Più Virtus Lanciano che Novara, e al 29' arriva il raddoppio frentano: il solito Mammarella imbecca alla perfezione Minotti, il quale da due passi in area, complice anche la difesa piemontese rimasta nella circostanza ferma, credendo il biondo centrocampista di Bergamo in fuorigioco, infila Kosicky per il 2-0 frentano. Il Novara sembra essere tramortito, ed in ben due circostanza la Virtus Lanciano cerca il tris: al 33' con un colpo di testa di Falcinelli, finito a lato, ed al 35' quando Thiam lanciato da Piccolo, viene anticipato proprio nell'istante in cui stava per battere a rete a botta sicura da Mori. Al 37' ancora Thiam in contropiede, ma il senegalese viene anticipato da Salviato. Al 44' il Novara prova a riaprire il match con Iemmello, il quale non riesce da due passi a concludere a rete. Finale di tempo con il Lanciano in avanti, ma il tiro di Casarini in diagonale non crea problemi al portiere piemontese. Al crepuscolo della prima frazione gli azzurri hanno l'occasione per accorciare le distanze: Lazzari serve un ottimo pallone a Gonzalez, ma il suo tiro si stampa sul palo. Finisce la prima frazione con la Virtus meritatamente in vantaggio per 2-0 al Silvio Piola, al cospetto di un Novara abbastanza deludente. Il Novara si presenta nel secondo tempo con una novità: al posto di Iemmello c’è Comi. Proprio il nuovo entrato ci prova con un colpo di testa, con la palla che finisce sopra la traversa. Ancora Comi, il quale non riesce ad agganciare una palla messa al centro da Salviato. Inizio di secondo tempo pimpante da parte del Novara. Aglietti tenta la carta Lepiller al posto di Katidis. Al 57' giallo per Mammarella, reo di aver commesso un fallo ai danni di Gonzalez. Al 63' grandissima occasione per il Novara per riaprire la partita: Aquilanti atterra in area Gonzalez, per il Sig. Manganiello è calcio di rigore ed espulsione per il giocatore frentano. Si incarica della battuta Buzzegoli, ma Sepe riesce a respingere con i piedi, ed salvare la sua porta. Al 65' anche Sepe sale sugli scudi: Lepiller trova un ottima conclusione, ma Sepe non si fa sorprendere ed alza sopra la traversa. Al 66' esce Piccolo ed entra Di Cecco. Al 68' Mori viene ammonito. Al 70' ultimo cambio per il Novara: fuori Buzzegoli e dentro Rigoni. Al 76' giallo per Buchel per fallo su Lazzari. Al 77' ci prova Minotti con un tiro che il portiere piemontese devia in calcio d'angolo. Al 79' Lepiller ci prova di contro balzo, ma Sepe risponde alla grande. Al 81' Comi da due passi si divora una ghiotta occasione. Al 81' è Falcinelli ad avere l'occasione per il 3-0, ma il suo sinistro centra il palo. Al 82' ancora Virtus vicina al Tris: ma né Thiam prima e né Casarini poi, riescono a concretizzare il triplo vantaggio. Al 90' arriva il tris firmato da Turchi. Thiam viene ammonito per perdita di tempo. La partita finisce così: Novara-Virtus 0-3. La capolista si riconferma e siamo convinti che tutti dovranno fare i conti con i ragazza del “mago” Baroni.


TABELLINO: NOVARA-VIRTUS LANCIANO 0-3
Novara (4-3-3): Kosicky; Potouridis, Mori, Bastrini, Salviato; Katidis (dal 56' Lepiller), Buzzegoli (dal 70' Rigoni), Pesce; Lazzari, Iemmello (dal 46' Comi), Gonzalez A disp. Tomasig, Faragò, Ludi, Rubino, Nava, Genevier. Allenatore: Aglietti
Virtus Lanciano (4-3-3): Sepe; Mammarella, De Col (dal 24' Aquilanti), Troest, Amenta; Minotti (dal 89' Turchi), Buchel, Casarini; Falcinelli, Piccolo (dal 66' Di Cecco), Thiam A disp: Casadei, Plasmati, Calvano, Paghera, Nicolao, Gatto. Allenatore: Baroni
Arbitro: Sig. Manganiello di Pinerolo
Ammoniti: De Col (Virtus), Mori (Novara), Mammarella (Virtus), Buchel (Virtus), Thiam (Virtus), Comi (Novara)
Espulsi: Aquilanti (Virtus)
Reti: 11' Troest (Virtus), 29' Minotti (Virtus), 92' Turchi (Virtus)

http://www.dailymotion.com/Tifosando#video=xp08fk
 

Mariano Barisani

Contatti

redazione@lancianonews.net

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK