Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Primarie, sondaggi e voto reale: disparità o coerenza?

Chiuse le votazioni per entrambi gli schieramenti, tracciamo un bilancio dei nostri sondaggi: avranno rispecchiato il voto delle urne?

| di Martina Luciani
| Categoria: Politica
STAMPA

LANCIANO - Con i 1474 voti di Errico D’Amico ed i 959 di Mario Pupillo, si è conclusa a Lanciano la fase delle Primarie che hanno incoronato i due candidati, di centrodestra e centrosinistra, che si batteranno alle prossime elezioni amministrative, insieme a Tonia Paolucci e Riccardo Sozio.

E oltre ad aver seguito in diretta i risultati delle due competizioni, domenica 6 marzo e ieri, domenica 13 marzo, abbiamo anche voluto proporre due sondaggi (senza alcun valore statistico) uno per schieramento, che dessero la possibilità a voi lettori di poter esprimere una preferenza sui candidati in corsa. Ed i risultati, ora che la fase “reale” si è conclusa, sono interessanti perché in alcuni casi aderenti all’esito delle urne, in altri meno.

Abbiamo aperto i nostri sondaggi il 29 febbraio scorso. Quello del centrosinistra è stato chiuso il 6 marzo e, con una settimana in meno, ha visto un totale di 410 votanti, mentre il sondaggio del centrodestra è stato chiuso il 13 marzo con un totale di 841 votanti.

Per il centrodestra, nessuna sorpresa né dalle urne, né dal nostro sondaggio. Il vincitore, in entrambi i casi, è infatti Errico D’Amico con una percentuale del 67% nelle Primarie votate a Palazzo degli Studi e del 68% nel nostro sondaggio. Seguono Nicola Fosco con il 21% nelle Primarie ed il 29% nel sondaggio e Maria Grazia Piccinini con 12% ed il 3%.

Diversa è la situazione per il centrosinistra. Se alle Primarie al primo posto è arrivato Mario Pupillo, con solo 157 voti di distacco dal rivale Pino Valente, il popolo di internet ha votato in modo diverso. Dalle urne infatti il sindaco è uscito vincitore con una percentuale del 43%, mentre nel nostro sondaggio si è fermato al terzo posto con il 13%, dietro anche alla candidata di Sel Francesca Caporale che nelle Primarie ha ottenuto il 5% dei voti. Quarto posto per l’assessore Davide Caporale nel nostro sondaggio con il 9% delle preferenze a fronte del terzo posto e del 13% nelle Primarie di domenica 6 marzo. Vince il nostro sondaggio, per il centrosinistra, il vicesindaco Pino Valente incoronato dalla rete con il 53% delle preferenze a fronte del 36% delle Primarie dimostrando una sostanziale disparità tra i due voti.

Se gli elettori del centrodestra si sono mostrati “coerenti”, votando allo stesso modo, online e nel seggio elettorale non si può dire lo stesso per quelli di centrosinistra che in rete, a quanto sembra, avrebbero preferito il vicesindaco Valente dando addirittura un terzo posto all’attuale sindaco, confermato invece dalla urne come candidato sindaco seppur con un scarto di voti minimo.

Martina Luciani

Contatti

redazione@lancianonews.net

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK