Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Cyberbullismo: il Corecom Abruzzo propone una guida per difendersi

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Nelle scorse settimane ha fatto clamore la bella iniziativa del Corecom Abruzzo di proporre una guida pratica per ragazzi e genitori dal titolo “Cyberbullismo e web reputation: istruzioni per l’uso”. Si tratta di una guida per adulti e ragazzi per tutelare la propria reputazione online e per utilizzare il mondo del web in maniera consapevole.

Gli strumenti per la lotta al cyberbullismo sono ben accetti, anche perché purtroppo i casi di cronaca nera e le denunce sono tante, troppe, anche in Italia e sono solo quelle conosciute. Il vademecum abruzzese è stato presentato a Pescara in presenza del presidente italiano dei Corecom, dei rappresentanti di Corecom dell’Abruzzo, del Commissario AGCom. Il volume è stato accolto nelle scuole nelle scorse settimane e i ragazzi dicono di averlo letto con molto interesse.

Nella guida si parla in brevi capitoli a portata di tutti, per questo il volumetto risulta immediato ed efficace. Il lettore viene messo in guardia dalla doppia faccia di internet: da un lato la praticità e la curiosità di questo mondo, dall’altra le insidie pericolose di una rete che non dimentica e può essere molto crudele.

Una mano digitale che stritola

Internet non è un luogo sempre sicuro e per questo motivo è importante sempre mettere le mani avanti, soprattutto quando si parla di minori. I social sono piazze di leoni rafforzati dal fatto di essere in gruppo e al riparo dietro una tastiera. Molte volte queste belve feroci sono altri ragazzi che non si rendono nemmeno conto di quello che stanno facendo. La versione sul web non è altro che una nuova versione del vecchio bullismo, reso più infimo dal fatto di non affrontare la vittima nemmeno di petto.

Quest’ultima, dal canto suo, non riesce a non monitorare la sua reputazione digitale e ad ogni commento o frase negativa cade sempre più in depressione, ansia, manifestando anche talvolta fenomeni di autolesionismo. Ecco che quindi se da un lato chi subisce il cyberbullismo viene attaccato e stritolato dal mondo digitale, dall’altra non ha la forza di sottrarvisi e rimane schiacciato nell’abuso.

Difendersi sul web

I bulli online non sono l’unica minaccia che è presente sul web, basta per esempio pensare ai furti di identità a quelli dei dati personali, alle numerose truffe con cui vengono abusivamente prelevati soldi dalle carte di credito, agli e-commerce fasulli. Difendersi su internet e sfruttarne solo i lati positivi però è possibile. La prima cosa è cercare sempre di utilizzare siti internet sicuri, dando i propri dati personali solo ed unicamente quando si è certi di avere a che fare con aziende serie.

Se si vogliono fare acquisti, se si intende investire o giocare ai casinò online, bisogna accertarsi che si tratti di società esistenti e di siti sotto controllo dell’aams, l’ente che autorizza e monitora i portali dei giochi online. I casinò seri molto spesso inoltre offrono formule casino senza deposito in cui non chiedono denaro per giocare e gli e-commerce più rinomati permettono il pagamento tramite canali sicuri come paypal. Tutelarsi è quindi possibile, basta essere pronti e coscienti dei pericoli che si nascondono sul web.

Contatti

redazione@lancianonews.net

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK