Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Verna: obbligo vaccini, una scelta di responsabilità per i propri figli e quelli degli altri

L’appello dell’assessore all’Istruzione in vista dell’imminente scadenza del 10 marzo

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

LANCIANO – “Vaccinare i propri figli è un atto di responsabilità, verso i propri bambini ma anche nei confronti di tutti coloro con i quali entrano in contatto, in particolare a scuola”. Un appello accorato quello rivolto da Giacinto Verna, vice sindaco di Lanciano e assessore alla Pubblica istruzione, a tutti i genitori del comprensorio.

“Ricordo – sottolinea Verna – che il prossimo 10 marzo 2018 è il termine ultimo per presentare alle scuole le certificazioni che attestano l’avvenuta vaccinazione per i dieci vaccini obbligatori previsti dalla legge. Per i genitori inadempienti, superata questa data, sono previste una serie di misure di richiamo e solo alla fine, se persiste la volontà di non vaccinare, la legge prevede l’esclusione del bambino dalla frequenza della scuola dell’infanzia. Per i genitori inadempienti dei bambini che frequentano la scuola primaria, invece, scatteranno le sanzioni pecuniarie”.

Ma al di là degli obblighi di legge e delle misure ‘punitive’, Verna tiene a sottolineare che quella di vaccinare i bambini è una scelta etica, pensata per il bene dei propri figli e di quello degli altri. “Non dobbiamo lasciarci scoraggiare o influenzare dai detrattori delle vaccinazioni obbligatorie – incalza l’assessore – i nostri figli hanno diritto alle cure e alla prevenzione sanitaria, ed è nostro dovere di genitori garantirgliele, comprese quelle relative alle vaccinazioni”.

Verna ricorda, infine, le dieci vaccinazioni obbligatorie per i minori di età compresa tra zero e sedici anni: anti-poliomielitica, anti-difterica, anti-tetanica, anti-epatite B, anti-pertosse, anti-Haemophilus influenza e tipo b, anti-morbillo, anti-rosolia, anti-parotite, anti-varicella. Quest’ultima in realtà è obbligatoria solo per i nati dal 2017. Le vaccinazioni che sono invece raccomandate e gratuite per i minori di età compresa tra zero e sedici anni, sono: anti-meningococcica B, anti meningococcica C, anti-pneumococcica, anti-rotavirus.

Per maggiori info è possibile consultare l’apposita sezione sul sito del ministero della Salute: http://www.salute.gov.it/portale/vaccinazioni/homeVaccinazioni.jsp.

Contatti

redazione@lancianonews.net

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK