Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

A Lanciano sono 12.000 i cittadini ancora senza luce, acqua e gas

Al momento non ci sono indicazioni precise sul ripristino, uffici pubblici chiusi anche domani

| di Francesca Stefano
| Categoria: Attualità
STAMPA

LANCIANO – Si tratta ormai di una vera e propria emergenza, la nevicata di ieri ha creato enormi disagi, quelli maggiori dovuti propria alla mancanza di energia elettrica e non solo: sono senza luce, acqua e gas circa 12.000 cittadini su tutto il territorio.

Da ormai 24 ore manca l’energia elettrica in 14 contrade e in alcune zone del centro: Santa Maria dei Mesi, Torre Marino, Marcianese, via Santo Spirito, Camicie, Re di Coppe, Spaccarelli, Sant'Amato, Colle Campitelli, Nasuti, San Iorio, Madonna del Carmine, Costa di Chieti, Rizzacorno.

Situazione difficile a causa della caduta di un traliccio tra Vasto e San Salvo, le società Enel e Terna hanno comunicato che sono in corso i lavori ma mancano ancora indicazioni precise sul ripristino.

Manca l’acqua nelle zone di Villa Stanazzo, Iconicella, Torre Marino e Re di Coppe, la Sasi ha comunicato un duplice problema che sta lasciando molti cittadini senza fornitura idrica, si tratta di un guasto di natura elettrica a Fara San Martino, ma persiste ancora una rottura grave di una condotta per cui sono necessarie diverse ore di lavoro.

In difficoltà anche gli abitanti delle contrade di Serroni e Torre Sansone a causa di un problema alla fornitura del metano.

Una situazione per cui è stata disposta anche la chiusura di tutti gli uffici pubblici nel territorio di Lanciano anche per la giornata di domani 18 gennaio, misura necessaria a tutela dell’incolumità oltre che urgente vista l’impossibilità di ripristino delle linee necessarie per svolgere la normale attività amministrativa.

“Siamo in piena emergenza. – il commento del Sindaco Pupillo che aggiunge -  La nevicata eccezionale di ieri ha accumulato al suolo tra i 70 e gli 80 centimetri, a seconda delle zone: ma l'urgenza in queste ore è l'assenza di luce, gas e acqua in numerose contrade di Lanciano, con oltre 12.000 cittadini colpiti dai disservizi. Chiedo l'aiuto della Protezione Civile e della Regione Abruzzo: in mattinata ho inviato una nota puntuale sull'attuale emergenza neve al Prefetto di Chieti Antonio Corona e al Presidente della Regione Luciano D'Alfonso”

Dal Comune spiegano che è necessario l’ausilio di gruppi elettrogeni oltre a lame spargisale, pale meccaniche con relativi operatori in supporto al personale delle ditte incaricate che sono già in servizio, e fuoristrada con personale per l’assistenza socio sanitaria in soccorso della popolazione.  

L’allerta meteo emessa dalla Protezione Civile Nazionale e dal Centro Funzionale d’Abruzzo conferma una situazione che potrebbe essere difficile anche nella giornata di domani e di giovedì, vista la possibilità di nuove ed ulteriori nevicate su tutto il territorio, e a cui si aggiunge anche il pericolo ghiaccio a causa della discesa delle temperature.

“E' un evento assolutamente eccezionale e imprevedibile nelle modalità che sta mettendo in ginocchio Lanciano, siamo in un'emergenza che deve essere gestita a livello sovra comunale – spiega il Sindaco - non avendo garanzie sul ripristino di acqua e energia elettrica e alla luce delle previsioni che annunciano una situazione ancora grave fino a giovedì rivolgo il mio appello a Regione e Prefettura per un intervento tempestivo utile a fronteggiare questa emergenza”.

 

Francesca Stefano

Contatti

redazione@lancianonews.net

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK