Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Il Sindaco Mario Pupillo: resoconto sull'emergenza neve a Lanciano e richiesta di stato di calamità naturale

Un resoconto sulla gestione dell'emergenza nella città di Lanciano dal 5 al 12 gennaio 2017

| di Francesca Torriero
| Categoria: Attualità
STAMPA

LANCIANO - Sempre in merito all'emergenza neve, il Sindaco Mario Pupillo si pronuncia sul Piano Neve messo in atto a Lanciano in questi primi giorni del nuovo anno:


" Dopo 7 giorni di neve e gelo la fase critica di questa prima eccezionale ondata di maltempo, sembra essere finalmente alle spalle. Da una prima analisi, si può ragionevolmente affermare che il Piano Neve redatto dall'Ufficio Settore Lavori Pubblici di Lanciano ha funzionato".


Secondo quanto affermato, pochi sono stati i problemi di viabilità ad eccezione in qualche contrada o via secondaria, dovuti alla straordinarietà della portata dell'evento con neve alta tra i 40 e i 60 centimetri a seconda delle zone e considerando i 380 chilometri di strade comunali su cui intervenire: si è proceduto secondo le priorità.

Il problema principale è stato rappresentato poi dalle gelate notturne, fronteggiato con lo spargimento di oltre 1000 quintali di sale con un utilizzo totale di 25 mezzi delle 18 ditte incaricate, dirette dal Centro Operativo Comunale insediatosi il 5 gennaio e coordinato dall'Ingegnere Fausto Boccabella.

Rngraziamenti poi sono rivolti, oltre all'Ingegnere Boccabella, al Vice Sindaco e Assessore ai  Lavori Pubblici Pino Valente e a tutta la squadra che ha partecipato seguendo l'evoluzione della situazione con sopralluoghi e verifiche.

Merito spetta anche agli interventi della Protezione Civile, ai volontari, ai lavoratori e agli spalatori della Ecolan, grazie ai quali è stata possibile la ripresa delle attività didattiche il 12 gennaio.


"Rivolgo il mio appello alla Regione Abruzzo e al Presidente Luciano D'Alfonso, che si è già puntualmente messo in moto in questo senso, affinchè accolgano e promuovano la richiesta di stato di calamità naturale per recuperare i fondi utili a fronteggiare l'eccezionale evento meteorologico che ha colpito Lanciano e l'Abruzzo in generale"

E ultimo, ma non per importanza, un plauso viene rivolto a tutti quei cittadini e commercianti che hanno provveduto allo sgombero della neve davanti le abitazioni e alle attività, dimostrando ancora una volta l'alto senso civico che li caratterizza.

Francesca Torriero

Contatti

redazione@lancianonews.net

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK