Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Semafori spenti in contrada Marcianese, CasaPound dà voce all'esasperazione dei cittadini

| di CasaPound Lanciano
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Lanciano, 31 Ottobre – CasaPound Italia interviene a Lanciano in merito al mancato funzionamento dei semafori stradali in contrada Marcianese, dopo le numerose segnalazioni ricevute dai cittadini  

"Siamo alle solite - afferma Marco Pasquini, responsabile di CasaPound Italia Lanciano - I cittadini per l'ennesima volta sono stati costretti a rivolgersi a noi a causa dell'indifferenza dell'amministrazione comunale che, anche in questo caso,  non presta attenzione alle problematiche delle contrade, su cui pure aveva basato la campagna elettorale per la rielezione,  promettendo di farne il 'giardino della città'. Promessa elettorale, questa, che a quasi sei mesi dalle elezioni non sembra affatto concretizzarsi". 

"I semafori di contrada Marcianese - prosegue la nota - garantiscono la corretta immissione dei veicoli dalle vie secondarie laterali nella strada principale che attraversa la contrada. Ora, con i semafori spenti, gli automobilisti si vedono obbligati ad occupare un' intera corsia per avere visibilità e procedere con la manovra di svolta."

"Pertanto, come per il manto stradale dissestato e la segnaletica orizzontale mancante, anche in questa occasione - conclude Pasquini - esigiamo, prima che accadano eventi spiacevoli, un necessario intervento di ripristino da parte delle autorità della funzionalità dei semafori, prima che possano verificarsi incidenti ."

CasaPound Lanciano

Contatti

redazione@lancianonews.net

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK