Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Pesca illegale di specie vietate nell' area protetta dell'Oasi di Serranella

L'intervento delle Guardie Volontarie WWF, sequestro e sanzioni

| di Francesca Stefano
| Categoria: Attualità
STAMPA
Immagini del gruppo Guardie Giurate WWF - nucleo provinciale di Chieti

La notizia qualche giorno fa, all’Oasi del WWF Lago di Serranella un episodio di bracconaggio ittico che, nella totale illegalità, evade qualsiasi normativa prevista sulla pesca perlopiù in aree ad elevato interesse scientifico, naturalistico e paesaggistico.

Le Guardie Volontarie WWF del nucleo Provinciale di Chieti, impegnate nel contrasto al bracconaggio, a seguito dei controlli effettuati hanno sorpreso i trasgressori che esercitavano pesca illegale. Subito il sequestro della fauna ittica ritrovata, oltre all’emissione di pesanti sanzioni amministrative.

Come dichiarato dalle Guardie Volontarie i colpevoli sono, più di frequente, cittadini di origine rumena sprovvisti di qualsiasi licenza ed autorizzazione. Pesca illegale quindi, catturando inoltre specie vietate e in sottomisura nelle aree protette.

Il problema del bracconaggio ittico è diffuso in tutta l’Italia, sono soprattutto le associazioni di tutela a chiedere una maggiore attenzione da parte delle autorità perché si tratta di un fenomeno di difficile controllo. Per le riserve rappresenta senza dubbio un problema di maggiore intensità, soprattutto se viene messo in pericolo l’equilibrio di tutte quelle specie che risultano protette e tutelate nella loro biodiversità.

 

Francesca Stefano

Contatti

redazione@lancianonews.net

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK