Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Canile in festa: un giorno di sole in una vita dietro le sbarre

In tanti hanno visitato la struttura di Villa Martelli che, nonostante il lavoro dei volontari, convive sempre con gli stessi problemi.

| di Martina Luciani
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

LANCIANO - Dopo una settimana di tempo incerto e piogge, come ormai ogni anno, torna a splendere il sole sulla giornata di festa del Canile di Lanciano in cui il rifugio comunale apre le porte alla città per far conoscere le tante storie che vivono al suo interno.

Tra i circa 250 ospiti a quattro zampe, diversi sono i cuccioli, ma la gran parte sono cani anziani, vissuti da sempre dietro le sbarre di un canile e che aspettano solo qualcuno che li adotti per vivere, gli ultimi anni della loro vita, nel calore di una casa e di una famiglia. Intanto i problemi della struttura restano sempre gli stessi. La collina franosa con le grandi querce in pendenza che ad ogni pioggia si fa più minacciosa su cucce, cani e volontari. Il canile sanitario adiacente, pronto da anni ma mai aperto con i conseguenti notevoli disagi del personale non solo medico per dover raggiungere quello attualmente in funzione a Fallo. Ed in ultimo, ma non per importanza, la zona poca adatta ad accogliere un canile, a pochi passi da un depuratore e con una stradina impraticabile anche nelle belle giornate.

Resta però encomiabile il lavoro di Adele Saltarella e di tutti i volontari di QuattroZampe Lanciano, vero cuore battente del rifugio comunale e vero motore che regala coccole e vita agli amici a quattro zampe meno fortunati ma non per questo meno desiderosi di attenzioni.

 

 

Martina Luciani

Contatti

redazione@lancianonews.net

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK