Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Tagli alla cultura, interviene Valente: "I problemi della regione non possono ripercuotersi sulle istituzioni culturali frentane"

| di Redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

LANCIANO – Si torna a parlare di tagli alla cultura dopo la mancata approvazione da parte del consiglio regionale dei provvedimenti che avrebbero dato una boccata di ossigeno alla cultura abruzzese. Questo rinvio si ripercuote in maniera drammatica sul territorio frentano e sul grido di dolore del Mastrogiurato e degli Amici della Musica Fedele Fenaroli che rischiano di scomparire a causa dei drammatici tagli che la regione Abruzzo ha inferto ai contributi che annualmente venivano riconosciuti.

Sulla questione è intervenuto Pino Valente, assessore alla cultura: “Non voglio entrare nella battaglia politica che ha impedito alla maggioranza di governo di avere il numero legale in commissione ed in consiglio regionale per l'approvazione di questi provvedimenti, ma la realtà purtroppo è che questi progetti di legge così attesi dovranno aspettare i primi giorni di settembre per poter essere approvati.
Sappiamo benissimo dei tanti problemi che gli enti locali hanno, sono anche io amministratore, a seguito dei tagli governativi ma è inammissibile che si arrivi a ridosso di ferragosto per approvare il rifinanziamento delle due leggi regionali destinate alla cultura per poi mettersi a litigare impedendo così l'approvazione dei due progetti di legge.”

“Il 2015 deve essere un anno di transizione – prosegue l’assessore - non è infatti possibile che il finanziamento di una istituzione di prestigio come gli Amici della Musica Fedele Fenaroli passi per una legge, la numero 55 del 2013 dove non vengono salvaguardate le peculiarità di una istituzione, l'unica abruzzese e una delle rare in Italia, che fa attività di formazione orchestrale con giovani provenienti da tutto il mondo a riprova dell'ottimo lavoro portato dal direttore Omar Crocetti e dall'intero cda.
Così come la legge 7 del 2014 per il Mastrogiurato può andar bene a condizione che la dotazioni finanziaria alla legge stessa sia congrua e l'importo di competenza comunicato in largo anticipo per poter permettere la corretta programmazione ed il regolare svolgimento dell'evento.”

"Eventi come il Mastrogiurato e l'Estate Musicale Frentana hanno bisogno di certezze per poter programmare le proprie attività. Non è più accettabile vivere nell'incertezza e nella speranza che i politici di turno rispettino gli impegni presi. Come assessore alla cultura del comune di Lanciano non resterò inerte ed inerme davanti alla sempre più concreta possibilità che le nostre due realtà culturali possano scomparire.
Se non arriveranno risposte concrete che permetteranno il regolare svolgimento delle due prestigiose iniziative culturali ne trarrò le dovute conseguenze."

>> Leggi anche "Sold out al Fenaroli per il concerto di San Lorenzo dell'Estate Musicale Frentana"

Redazione

Contatti

redazione@lancianonews.net

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK