Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Inaugurato il nuovo pronto soccorso: una nuova ala, un ingresso pedonale e spazi più confortevoli

Nuova sala d'attesa, nuove sale destinate ai codici giallo e verde che andranno a servire tutto il circondario.

| di Martina Luciani
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

LANCIANO - Una nuova sala d’aspetto, con annessi servizi, diverse sale destinate al triage, una nuova ala destinata ai codici giallo e verde con ingresso pedonale ad hoc, sono stati inaugurati questa mattina, lunedì 13 aprile, presso l’ospedale Renzetti di Lanciano.

L’opera è stata finanziata con 1 milione 328 mila euro, con i fondi previsti dalla legge per l’edilizia sanitaria, a cui sono stati aggiunti altri 250 mila euro di fondi aziendali per la sistemazione esterna e lavori di collegamento impiantistici.

“Oggi è un giorno di festa - ha dichiarato il direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti Francesco Zavattaro - in cui ci troviamo a dare questa buona notizia, per l’ospedale di Lanciano, per la nostra Asl e per tutto l’Abruzzo”.

Alla cerimonia del taglio del nastro, dopo la benedizione del cappellano, hanno partecipato anche il sindaco Mario Pupillo, l’assessore alla sanità Silvio Paolucci ed il dottor Antonio Caporrella, primario dell’unità di medicina d’urgenza.

“Ho iniziato e lavorato qui - ha affermato con una punta di nostalgia il sindaco Pupillo - e nonostante le difficoltà del periodo, oggi siamo qui per dare una bella notizia. Il pronto soccorso è il biglietto da visita di un ospedale e oggi - ha proseguito Pupillo - alla qualità del personale, aggiungiamo uno spazio confortevole e adeguato per i tanti pazienti che si rivolgono a questa struttura”.

“L’intenzione di affrontare e risolvere le criticità - ha detto ancora l’assessore Paolucci - era stata da noi manifestata già da sei mesi fa. E oggi, finalmente, diamo un segnale concreto della buona sanità per cui stiamo lavorando, nella direzione che abbiamo intrapreso. Intendiamo investire dove si deve - ha precisato Paolucci - e concentrare i servizi per garantire un servizio corretto e migliore. Sul presidio di Lanciano - ha concluso l’assessore - intendiamo intervenire con una logica imprenditoriale di territorializzazione”.

“L’emergenza-urgenza è il primo posto da cui partire per ridisegnare la sanità regionale - ha detto il dottor Caporrella - e finalmente, in questa zona, arriva una prima risposta alle tante richieste. Oltre alla nuova ala, i nuovi 8 posti letto sono l’ultimo step di un percorso per aumentare l’adeguatezza dell’ospedale di Lanciano”.

Martina Luciani

Contatti

redazione@lancianonews.net

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK