Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Al Renzetti l'arte cura l'anima

Presentate le opere realizzate dai ragazzi del liceo artistico Palizzi

| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Un progetto dedicato alla vita che riprende il tema di umanizzazione delle cure, un progetto che combina armonicamente arte e salute, un progetto i cui protagonisti sono i ragazzi. “Fly is life” è l'insieme delle opere d’arte realizzate dagli allievi del Liceo Artistico “Palizzi” di Lanciano per migliorare l’accoglienza del padiglione del reparto di Oncologia dell'ospedale Renzetti. I lavori sono stati presentati questa mattina nel corso di un affollato evento coordinato da Maria Rosaria La Morgia.

Grande regista dell'iniziativa è stato il Prof. Giuseppe Colangelo, insegnante del Laboratorio di arti plastiche, che ha aiutato i ragazzi nella realizzazione dei lavori dedicati al tema della vita, iniziati nel mese di dicembre con la spinta della Dirigente Scolastica Patrizia Costantini. "I ragazzi, nelle loro creazioni, hanno utilizzato anche materiali riciclati, come a voler ridar loro una vita - ha sottolineato il prof. Colangelo - e questo si sposa bene con il progetto". 

L'associazione Bianco Airone Pazienti Onlus, attiva in Oncologia dal 2012, ha svolto un ruolo di grande mediazione tra il liceo e il Reparto. "Entrare in punta di piedi nella vita delle persone che soffrono è la nostra attività quotidiana" ha affermato la psicologa dell'associazione Manuela Zannelli "I ragazzi con i colori e la vita hanno dato grande supporto ai malati".

Otto le opere donate all’ospedale, che sono state installate all’ingresso della palazzina e nell’atrio antistante il reparto, per dare un tocco di vivacità a pareti fino a ieri nude e anonime.

Antonello Nuzzo, direttore dell’Oncologia, è stato uno dei primi in Italia a sperimentare l'iniziativa di abbellire i reparti. Parlando di lui e del valido personale del Renzetti, il sindaco  Pupillo ha sottolineato "Oggi, dove le cure sanitarie hanno bisogno di grandi tecnologie, non si puo fare a meno dell'umanità dei medici e degli operatori della sanità e  questo ospedale ha sempre dato gradi prove di umanità. Il paziente ha bisogno di bellezza e Nuzzo gliel'ha donata grazie al contatto con il liceo."

Presente anche il Direttore generale della Asl Zavattaro che ha proposto all’Istituto d’Arte di dare un seguito a quest’azione sinergica per contribuire all’umanizzazione delle cure dell’hospice “Albachiara”, che, sempre a Lanciano, offre assistenza di grande qualità ai malati oncologici in fase terminale e alle loro famiglie.
A fine evento una targa donata al liceo artistico da Asl e Bianco Airone: " Con immensa gratitudine al liceo per aver partecipato al progetto Fly is Life".

Contatti

redazione@lancianonews.net

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK