Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Più sicurezza per i nostri figli, la lettera di Miriam Casturà al sindaco Pupillo

Il segretario dei Verdi di Lanciano scrive al primo cittadino.

| Categoria: Attualità
STAMPA
Miriam Casturà

Miriam Casturà, segretario dei Verdi di Lanciano, ha scritto una lettera aperta al Sindaco di Lanciano dopo l'incidente del bimbo investito davanti scuola, chiedendo più sicurezza.

Riportiamo integralmente la lettera.

Egregio Signor Sindaco,
non Le scrivo come Rappresentante dell’Associazione “MirAl, non Le scrivo come Rappresentante del “Movimento Civico”, sono soltanto una dei 36.000 abitanti del Comune che Lei amministra e rappresenta, sono solo una mamma che da anni chiede più sicurezza nelle strade e nelle scuole per i nostri figli.
Circa una settimana fa io stessa ho inviato un video dove è chiara la pericolosità di una piazzola di sosta in contrada Villa Andreoli  per la salita e discesa dei ragazzi che vanno a scuola (DOVE GIA’ SONO AVVENUTI PERICOLOSI INCIDENTI)….oggi ancora un tragico evento nel quartiere Santa Rita…( DOVE GIA’ SONO AVVENUTI PERICOLOSI INCIDENTI). Ma quante lacrime e paura dovete vedere ancora per decidervi a prendere in mano la situazione e rispettare anche i diritti di noi cittadini??
CHIEDIAMO SOLO SICUREZZA….SICUREZZA PER I NOSTRI FIGLI!!
Sappiamo di avere la Sua solidarietà e vicinanza quando accadono eventi spiacevoli, ma Noi vogliamo che non accadano, Noi vogliamo che queste cose siano prevenute: ogni giorno che passa, ci sentiamo sempre meno tutelati nella nostra Città.
La mia non vuole essere una polemica che fa di Lei il capro espiatorio di tutti i mali della città, ma molti cittadini si sentono di serie B, le contrade, i quartieri sono sempre più lasciati soli ad affrontare i fatti più o meno importanti del luogo in cui viviamo.
Non possiamo sentire ancora che a Lanciano non ci sono abbastanza Vigili (o CHE MANCANO FONDI), la questione si può risolvere chiedendo aiuto anche alle Associazioni presenti sul territorio, come ad esempio i volontari della Protezione Civile, o tante altre….
Oggi l’'ennesimo evento spiacevole ai danni di un bambino di soli 8 anni, un bambino che come ogni giorno si recava a scuola, un bambino che frequenta una (credo) delle scuole più popolose della nostra Città …ma vogliamo renderci conto della gravità? Oltre al danno fisico riportato dalla piccola vittima e il trauma dello stesso..e la famiglia?? non so chi sia il bimbo in questione, ma poteva essere il figlio di tutti noi, e ci rendiamo conto del dolore di un genitore che magari aveva mandato il bimbo con lo scuolabus…una mamma che pensa che il suo bimbo è a scuola e sta tranquilla…..
Le ripeto …Le parlo da mamma, e da mamma le chiedo di non farci vivere con il terrore di quello che potrebbe accadere ai nostri figli perché le strade (in questo caso) non sono sicure.
Noi cittadini abbiamo bisogno di sentirci tutelati, chiediamo all’ Amministrazione Comunale di non limitarsi ad una soluzione temporanea facendo vigilare la scuola solo per breve periodo, ma di tutelare e garantire maggiore sicurezza a tutti i bambini/ragazzi,SEMPRE sia delle scuole del centro che di periferia, ma di farlo al più presto non aspettando che accadano eventi del genere per smuovere la macchina amministrativa. …Spero ci dia presto un segnale concreto per rassicurare tutti noi genitori.
Saluti  Miriam Casturà

Contatti

redazione@lancianonews.net

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK