Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Polidoro da Lanciano al centro del convegno organizzato dall’Unione Culturale “Filanxanum”

Conferme e novità sulla personalità artistica del pittore frentano

| di Simone Cortese
| Categoria: Arte e cultura
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

LANCIANO - Si torna a parlare di Polidoro da Mastrorenzo, l’importante artista nativo di Lanciano, ma formatosi a Venezia presso la straordinaria scuola d’arte veneta di metà ‘500. E per meglio delineare la vicenda umana ed artistica del pittore l’Unione Culturale Filatelica e Numismatica “Filanxanum” presieduta dall’avvocato Franci Fanci, organizza per il pomeriggio di sabato 21 un convegno dal titolo: “Polidoro da Lanciano: Conferme e Novità”.

Relatori di quest’importante evento culturale inserito, nel cartellone di Culturanxa ed organizzato nell’ambito delle celebrazioni per il V centenario della nascita del pittore, saranno oltre allo stesso Fanci, lo storico Domenico Maria del Bello ed il dott. Modestino Romagnolo, tra i primi ad aver iniziato diversi anni fa la riscoperta del maestro Polidoro.Da quando lo storico cittadino Corrado Marciani in un suo scritto degli anni ’50 definì Polidoro “pittore in soffitta” (per sottolineare come gran parte delle opere del maestro siano rimaste a lungo nascoste nei depositi museali) ne è passato di tempo e molto è stato fatto per riscoprire e valorizzare le prestigiose opere d’arte del maestro lancianese, ma molto c’è ancora da fare per ridare la giusta dignità a questo importante ma sottovalutato figlio della terra frentana.

Tra le iniziative collaterali al convegno, la “Filanxanum” inaugura venerdì 20 Maggio dalle ore 10.30 l’esposizione Filatelica: "Polidoro e l'Arte nel Rinascimento" con una mostra di riproduzioni di opere del maestro, gentilmente concesse dalla Curia Arcivescovile.
Sabato 21 invece dalle ore 9.30 verranno attivati due annulli speciali illustrati con la “Venere Dormiente” conservata presso la Galleria Palatina di Palazzo Pitti di Firenze e con “L’Olimpo” del Museo Nazionale di Capodimonte di Napoli, restaurato nel 2002 grazie all’interessamento dell’allora Banca Popolare di Lanciano e Sulmona. Sempre grazie al lavoro della “Filanxanum” nello scorso novembre è stato presentato alla città il primo francobollo che, le Poste Italiane hanno dedicato a Polidoro, raffigurante la ”Madonna col Bambino tra i Santi Giuseppe e Caterina d’Alessandria” di proprietà dell’Accademia di Carrara di Bergamo.

Simone Cortese

Contatti

redazione@lancianonews.net

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK