Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Il Teatro del Sangro torna in Argentina. Spettacoli teatrali, conferenze e laboratori a Rosario, Berazategui e Buenos Aires

“Tanos – abruzzesi d’Argentina” lo spettacolo creato ad hoc per raccontare la storia degli emigranti abruzzesi

| di Francesca Stefano
| Categoria: Arte e cultura
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

LANCIANO - Questa mattina, nel corso di una conferenza stampa nella sala consiliare del comune di Lanciano, è stato presentato “Teatro in Argentina”, progetto illustrato dall’ideatore e curatore Stefano Angelucci Marino, nonché direttore del Teatro del Sangro e del Settembre Lancianese, insieme al sindaco di Lanciano Mario Pupillo, al vicesindaco Pino Valente, e all’Assessore regionale Donato Di Matteo.

Presenti, in videoconferenza dall’Argentina, anche il Console Generale d’Italia a Rosario Dott. Giuseppe D’Agosto e il Presidente della “Famiglia Abruzzese” di Rosario Marcelo Castello.

Dopo l’esperienza positiva dello scorso anno, la compagnia teatrale Teatro del Sangro tornerà in Argentina dal 18 giugno al 14 luglio 2016 con una serie di iniziative culturali, incontri e spettacoli.

Già nel luglio del 2015, Stefano Angelucci Marino, come Presidente delle “Feste di Settembre” e attore/regista del Teatro del Sangro, era stato ospite di due comunità abruzzesi nelle città di Rosario e Berazategui. Proprio a Rosario, con gli amici della “Famiglia Abruzzese” e con il Console Dott. Giuseppe D’Agosto, si è creato da subito un rapporto di sintonia e di condivisione.

Da questo incontro, è nata la volontà di costruire per quest’anno un programma di attività e laboratori, a cui si aggiunge uno spettacolo creato ad hoc per l’occasione “Tanos – abruzzesi d’Argentina”, per raccontare la storia degli emigranti abruzzesi.

“Nello spettacolo “Tanos” – ha spiegato Angelucci Marino - con grande ironia e semplicità si racconta degli italiani emigrati in Argentina nel 1950. Domenico e Rosa, giovani sposi, in famiglia a Lanciano sentono scoppiettare l’idioma abruzzese, idioma che tra i componenti del “clan“rappresenta il mito dell’origine, il rifugio salvifico, l’identità riaffermata, mentre per loro, senza lavoro nel 1950 e pieni di ambizioni, significa solo emarginazione e disprezzo. Inizia così l’avventura di una coppia che costruisce su di sé una visione dell’estero, dell’Argentina come terra da conquistare. Conquistare il successo, un buon lavoro, costruirsi una casa… e farla finita con l’Abruzzo! “Tanos” è il racconto di un continuo sogno ad occhi aperti, e del sogno questo spettacolo conserva la struttura ambigua e sfuggente.”

Lo spettacolo debutterà al Teatro Studio di Lanciano il 16 giugno, il 17 giugno andrà in scena al Teatro Studio di Vasto per partire poi alla volta dell’Argentina.

Un ricco calendario di appuntamenti dunque per la trasferta, dal 20 giugno al 5 luglio 2016 Stefano Angelucci Marino e Rossella Gesini realizzeranno a Rosario un laboratorio teatrale con adulti, diversi laboratori teatrali con i bambini delle scuole italo-argentine, incontri/conferenze sulla storia e le tradizioni delle “Feste di Settembre” di Lanciano per gli studenti delle superiori (sempre delle scuole italo-argentine) e due repliche, 1 e 2 luglio, dello spettacolo “Tanos” in un teatro della municipalità.

Il 9 luglio invece “Tanos” sbarcherà a Berazategui dove incontrerà gli amici del “Circolo Ricreativo Abruzzese” e Maria D’Alessandro del “Foro Cultura e InmigraciónAbruzzesa” di Buenos Aires.

Il 10 luglio lo spettacolo “Tanos” sarà in scena a Buenos Aires presso il teatro “La Sede” diretto dall’attore/regista Ricardo Berhens, all’interno circuito teatrale indipendente alternativateatral.com.

Infine il 12 luglio a Buenos Aires lo spettacolo verrà ospitato dal Teatro Comunitario Barracas diretto da Ricardo Talento.

Francesca Stefano

Contatti

redazione@lancianonews.net

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK